smartLOGO | smartLOGO, la vera alternativa al QR-Code
smartLOGO è la vera alternativa al QR-Code. Un touch point che si pone l’obiettivo di ingaggiare il consumatore attraverso contenuti rilevanti.
smartLOGO, QR-Code, alternativa QR-Code, evoluzione QR-Code, Comunicazione offline online, touch point
340
page-template-default,page,page-id-340,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.1.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2,vc_responsive

smartLOGO ti consente di ingaggiare il tuo consumatore facendo del tuo logo un touch point voloriale per la condivisione di contenuti rilevanti.

La risposta al fallimento del QR-code è frutto dell’evoluzione e della ricerca.
smartLOGO, grazie ad una rivoluzionaria tecnologia, permette di associare al proprio logo una speciale filigrana di pixel alla quale vengono collegati i contenuti digitali da restituire all’utente. In questo modo la call to action si carica immediatamente di valori e significato.

Dal QR-code a smartLOGO

Negli anni immediatamente successivi al 2010 il QR-Code conosce un vero e proprio boom negli U.S.A. Vi sono QR-Code ovunque. Etichette, biglietti della metro, cartelloni pubblicitari.

 

Il fenomeno è importante e presto sbarca anche in Europa e nel resto del mondo. Un consumatore sempre più digitale, e la veloce diffusione degli smartphone fanno ben sperare, ma qualcosa non va. Le statistiche indicano che il consumatore scarica le applicazioni per la scansione ma non le usa.
Le ragioni sono diverse, ma tutte concorrono alla creazione di pessime user experience. Collegamenti non aggiornati o addirittura non esistenti. Pagine di atterraggio non predisposte alla navigazione da mobile. Posizionamento dei QR-Code in aree non coperte da WI-FI.

 

Anche quando tutto sembra essere disegnato per offrire la miglior esperienza possibile al consumatore, sembra mancare quell’elemento in grado innescare l’azione. Il primo responsabile del mancato successo del QR-Code è infatti la scarsa, alle volte del tutto inesistente, CALL TO ACTION.

Realizzare CTA non è semplice, ma diventa quasi impossibile
se si è vincolati da un segno grafico piatto, meccanico e privo di identità.

 

Ripercorrendo la storia del QR-code, le sue potenzialità e le motivazioni dietro il suo fallimento, Matteo Casini, Roberto CaldelliRudy Becarelli decidono di mettersi al lavoro per realizzare una soluzione innovativa.

 

I creatori di smartLOGO presentano per la prima volta la loro idea in occasione dell’edizione 2011 del contest Working Capital promosso da Tim. È subito un successo. smartLOGO
si aggiudica la vittoria del premio Grant e arrivano i primi finanziamenti per sviluppare il primo prototipo.

 

Da quel giorno smartLOGO ha intrapreso un percorso evolutivo frutto del continuo confronto col mercato. Proprio da questo confronto sono nati alcuni servizi, come l’offerta di contenuti diversificati, la possibilità di aggiornamento degli stessi in tempo reale e la profilazione dell’utente.

 

Oggi smartLOGO è un touch point valoriale, brandizzabile, che si pone l’obiettivo di ingaggiare il consumatore attraverso contenuti rilevanti.